SPEDIZIONE E RESO GRATUITI

La Storia

La nascita di Sterne e il distretto umbro

Il marchio Lorena Antoniazzi, specializzato nella maglieria d’alta gamma, nasce a Perugia nel 1993. La genesi del brand è da ricercarsi nella passione che unisce Lorena, direttore creativo, e il marito Luca Mirabassi, fondatore e titolare della Sterne Intemational, azienda umbra che produce e distribuisce il brand. Allo stesso tempo, i due condividono la passione per il design e la produzione di capi di altissima qualità, con un particolare focus proprio al mondo della maglieria. La storia del brand è, di fatto, quella di una scommessa: Lorena Antoniazzi e Luca Mirabassi, che nei primi anni ’90 hanno alle spalle esperienze diverse nel sistema moda, decidono insieme di creare una piccola collezione di capi da donna, utilizzando filati prestigiosi e tecniche innovative, producendo tutto in Umbria. 

Forti dell’intuito imprenditoriale che anima Luca e del talento creativo che Lorena ha dimostrato fin da bambina, cominciano un’avventura che, a vent’anni di distanza, può dirsi ancora elettrizzante.

“Quella curiosa regione d’Italia che oggi si chiama Umbria, ma che si articola in realtà fra un fiume fondamentale per la storia del mondo e una strada fondamentale per gli accenti antichi che porta con sé. Il fiume è il Tevere che nasce ad un passo dall’Arno e lascia una terra Mesopotamos nellaquale il genio si è sempre sviluppato con naturalezza”

 ~ P. DAVERIO ~

La famiglia, biografia

Veronese di nascita, Lorena Antoniazzi ha mostrato fin da piccola uno spiccato talento creativo e, in particolar modo, un’attitudine al disegno. Gli schizzi che realizza a soli 10 anni per un concorso, indetto in occasione delle celebrazioni per il centenario della Liberazione del Veneto, vengono esposti alla Gran Guardia, il museo più prestigioso di Verona.

Sono gli anni dell’adolescenza a far emergere in Lorena un nuovo talento, quello per l’atletica leggera: prima la corsa ad ostacoli, poi il salto in alto. In quest’ultima disciplina Lorena Antoniazzi fa registrare il record italiano di l,8l mt: La Gazzetta dello Sport la definisce “La pittrice del Fosbury” sintetizzando in un unico soprannome le due anime della giovane Antoniazzi. Lorena, a soli 14 anni, si trasferisce a Formia ed entra in nazionale.

L’ingresso di Lorena Antoniazzi nel mondo della moda avviene a piccoli passi: alle spalle ha una famiglia di sarti: il nonno, che confezionava abiti maschili, e la zia.

Tornata a Verona dopo aver concluso l’esperienza sportiva, inizia a lavorare come commessa in un negozio di abbigliamento.

La sua vena creativa riaffiora immediatamente, tanto che, in poco tempo, Lorena da semplice venditrice viene promossa a buyer. Lavora per cinque boutique di Verona e si reca spesso a Milano, città che si sta affermando come capitale della moda italiana. Proprio a Milano viene notata da Enrico Coveri che, riconoscendone il talento, la assume per seguire la produzione dei capi in pelle della propria collezione. Di lì a poco Lorena Antoniazzi comincia a formarsi come designer, con una particolare attenzione alla maglieria: lavora al fianco di Claude Montana prima e di Giorgio Armani poi, allora direttore creativo di Erreuno.

Distribuzione

Punti vendita e distributori

La strategia di distribuzione del marchio Lorena Antoniazzi punta su una sinergia tra il canale distributivo e il canale retail. In particolare, l’azienda ha come obiettivo quello di potenziare il canale retail aumentando il numero dei negozi monomarca Lorena Antoniazzi nel mondo anche grazie a partnership mirate con operatori commerciali locali.

Attualmente i monomarca si trovano in Italia a Perugia, Milano e Ortisei, in Europa a Parigi, Cannes e St. Moritz, in Asia a Daegu, Seoul e Busan, e in Russia a Mosca e San Pietroburgo. I piani della Sterne International prevedono l’apertura di pop-up store stagionali nelle località più prestigiose del Giappone e della Corea e di rafforzare i rapporti di collaborazione con i partner distributivi di questi paesi.

Lorena Antoniazzi seleziona nuove location nei migliori distretti della moda delle più belle e prestigiose destinazioni internazionali nel mondo. Ciascuno store riflette i valori che il brand vuole diffondere: confort e carattere tipici dello stile Italiano. La predisposizione ad un lifestyle esclusivo in grado di trasmettere l’eccellenza del Made in Italy.  

L’insieme di materiali come il corten e il legno creano un’atmosfera calda e accogliente, l’avvolgente fragranza personalizzata, il fine gusto delle stelle di cioccolato create artigianalmente da un maître chocolatier, immergono chiunque entri nei punti vendita Lorena Antoniazzi in un’esperienza sensoriale a 360°

Showroom

Parigi

A luglio del 2016 il brand ha inaugurato il suo Showroom direzionale a Parigi nella più internazionale delle piazze e delle vie del lusso della città!

Lo spazio espositivo si sviluppa su una superficie di oltre 150 metri quadrati attraverso ambienti ampi e luminosi. Situato al primo piano di un edificio dei primi del novecento, ha finestre ornate da grandi ulivi a simbolo delle colline umbre e delle radici del brand: ora si affacciano al 336 dell’esclusiva Rue Saint Honoré, di fronte ai Giardini delle Tuileries.

 

Milano

Per la sede Milanese Lorena Antoniazzi, ha scelto via Morimondo. Lo spazio, pensato come luogo d’incontro  tra  i  buyer internazionali e il mondo Lorena Antoniazzi, si estende su una superficie di circa 400 metri quadrati. É suddiviso in due ampi loft, ciascuno dei quali su due livelli uniti da un piccolo giardino interno, un’oasi che unisce l’azienda alla sue originarie valli Umbre.

L’interno dello showroom è luminoso ed elegante: a dominare sono le tonalità naturali e i materiali essenziali come il vetro, il metallo e il legno d’olivo.

 

Dusseldorf

Lorena Antoniazzi prosegue l’espansione della propria distribuzione nei mercati internazionali con l’apertura del nuovo showroom di Dusseldorf. Questa città tedesca, ad alta specializzazione nel “fashion”, da sempre accoglie le eccellenze del Made in Italy. Lo spazio espositivo si sviluppa su un’ampia superficie, in Kaiserswerther Strasse 132, una delle vie della moda più visitate dalla clientela internazionale.

Gli interni riprendono come concept i codici stilistici tipici degli showroom Lorena Antoniazzi, fatti di materiali naturali di grande pregio, ma dall’apparenza semplice e accogliente, come il corten ed il legno, utilizzati per ricreare un’atmosfera intima e calda.

Parola d’ordine: tracciabilità.

Nel 2013 abbiamo brevettato un innovativo sistema digitale che permette al cliente di accedere a tutte le fasi di realizzazione dei capi a marchio Lorena Antoniazzi, dalla filatura alla tessitura fino ai singoli trattamenti cui ciascun elemento della collezione viene sottoposto.

L’attenzione per l’handmade non esclude di certo l’impiego della tecnologia. Ogni idea stilistica viene tradotta, attraverso programmi di grafica computerizzata, in preziosi filati.

IL SISTEMA

Andrea e Nicola Mirabassi insieme ad un gruppo di giovani ricercatori hanno lavorato, dal 2009 ad oggi, fianco a fianco con la Sterne International per sviluppare un sistema inedito ed efficiente.

TRACCIABILITÀ

Complice il QR code inserito nell’etichetta dei capi a marchio Lorena Antoniazzi, tutti i movimenti che interessano ogni singolo prodotto, dentro e fuori dallo stabilimento perugino, vengono monitorati con estrema precisione. Ognuna delle procedure alle quali il pezzo è stato sottoposto vengono registrate digitalmente all’ingresso e all’uscita delle strutture.

L’elenco di queste fasi è fondamentale per creare una vera e propria “storia” del capo stesso. Il brevetto rappresenta uno strumento per aumentare il livello di fiducia tra produttore e consumatore. Quest’ultimo, infatti, può accedere alla storia del capo che ha acquistato grazie alla tecnologia Rfid inserita nell’etichetta: basta leggere con il proprio smartphone il QR code presente sull’etichetta per visualizzare tutte le informazioni sul processo produttivo di cui quel particolare elemento è stato protagonista.

Product added successful
×

[contact-form-7 id=”298″ title=”Contact form”]